Fox Terrier toelettatura

fox terrier toelettatura

Fox Terrier toelettatura per quello a pelo liscio

Questo tipo di cane non viene sottoposto a stripping, il pelo aderente con sotto pelo folto e morbido cambia da solo. Va spazzolato anche contropelo e pettinato con una spazzola di setola. Si può anche utilizzare un guanto speciale per eliminare i peli morti. Ma così come appare in uno show un liscio solitamente non lo è di natura!
Se il vostro cane dovrà partecipare ad un’esposizione sarà necessario modellarlo servendosi di forbici dentate per definire la silhouette: collo, parte posteriore degli arti, ma soprattutto sulla coda crescono peli più lunghi che disturbano le linee nitide.

Fox Terrier toelettatura per quello a pelo ruvido

A differenza del liscio, il ruvido deve essere strippato. La motivazione dello stripping non è puramente estetica o finalizzata alle esposizioni, bensì indispensabile per la salute del cane. Contrariamente a quanto si sente spesso affermare da alcuni veterinari e toelettatori, lo stripping non è assolutamente dannoso né doloroso, purché effettuato da professionisti che conoscano i tempi di maturazione del pelo e la tecnica adatta.

In primavera ed in autunno tutti i cani cambiano il pelo(muta), anche quelli a pelo ruvido. Il processo, tuttavia, per quest’ultimi non avviene naturalmente, ma bisogna intervenire per staccare il vecchio pelo superficiale ormai non più saldo, fino ad arrivare al sottopelo fitto e corto. In questo modo il ruvido si può liberare in circa 3 ore della ‘pelliccia’ che gli provoca prurito e dermatiti e tornare a sentirsi bene. Il sottopelo rimasto è sufficiente a proteggere il cane e ben presto comincia a ricrescere il nuovo pelo di copertura. Nei cani a pelo ruvido non avviene la sostituzione del pelo invernale più folto con uno estivo più leggero. Il loro pelo, una volta raggiunta la massima lunghezza muore e quello nuovo continua a crescere anche d’estate. Lo stripping favorisce il processo di crescita del nuovo pelo. Bisogna calcolare che il ciclo naturale di ricambio è di circa 4 mesi. In conclusione, lo stripping non è un’invenzione umana, ma è stato sviluppato partendo da condizioni naturali:

  • in origine i fox ruvidi quando il pelo giungeva a maturazione strofinandosi nei rovi si liberavano del pelo maturo dando respiro alla pelle. Alcuni proprietari trovano più bello il loro fox incolto, tipo primitivo, e non vogliono convincersi della necessità dello stripping pur vedendo che il loro cane cerca di strapparsi da solo il pelo, che gli provoca prurito, grattandosi contro alberi e staccionate. Non si può tagliare con forbici o tosare a macchinetta il pelo di un ruvido poiché ciò comporta il cambio della struttura del pelo stesso;
  • in questo modo si ottiene un pelo morbido e riccio, i colori si sbiadiscono e il cambio di pelo viene ostacolato. A tal scopo abituate il vostro cane fin dai primi mesi di vita a sottoporsi a piccole sedute di toelettatura.

foto@Wikimedia Commons

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*